giovedì 29 dicembre 2011

Il veltro di Dante e la Chanson de Roland (Nuova Rivista di Letteratura Italiana 5, 2002, pp. 213-26)


Il veltro di Dante (Inf. I 100-111) costituisce uno dei più grandi enigmi del poema dantesco. Il carattere profetico del passo ne spiega l'ambiguità, tanto nelle caratteristiche quanto nell'esegesi specifica dei versi danteschi. Nel contributo si tenta di dare una lettura e una interpretazione "ghibellina" del passo, come riferimento a un personaggio di estrazione imperiale (Cangrande della Scala?), seguendo le coordinate delle fonti del passo dantesco: un episodio poco noto dagli studiosi - almeno nell'ottica degli studi sulla Commedia - della Chanson de Roland: un sogno (profetico, appunto) dell'imperatore Carlo Magno, che vede proprio un veltro accorrere in aiuto della sua causa...

Nessun commento:

Posta un commento