martedì 24 gennaio 2017

Commento a "La Bufera e altro" di E. Montale (a cura di M. Romolini)


E' disponibile come risorsa open acces (pdf sopra o direttamente qui dal sito originario) il primo commento integrale a "La Bufera e altro" di Eugenio Montale. Realizzato da Marica Romolini, il ponderoso lavoro è apparso dapprima sul web come risorsa liberamente disponibile, ma è stato poi pubblicato come ebook nel 2012 per la Firenze University Press.
Il volume consta di 455 pagine: ogni componimento montaliano è fornito di un'introduzione storico-critica (genesi del testo e temi affrontati); segue una nota metrica sullo schema strofico del componimento in questione; da ultimo il commento puntuale ai versi del poeta. L'unica difficoltà (ma relativa) è che il commento è privo del testo poetico di riferimento, in quanto protetto da copyright; bisogna provvedersi pertanto di un volume de La Bufera e altro, da affiancare al pregevole lavoro della Romolini.
Non si ribadirà mai a sufficienza l'importanza dei commenti per i grandi (e non solo) della letteratura, veicolo imprescindibile che consente, attraverso il critico, una mediazione fra autore e grande pubblico. A maggior ragione lo strumento del commento è fondamentale per quegli autori 'difficili', che non si lasciano piegare facilmente a una lettura piana, immediata e univoca. E fra questi rientra senz'altro Eugenio Montale, concordemente e pacificamente considerato fra le massime voci della poesia italiana, ma che spesso e volentieri non risulta facilmente comprensibile, nemmeno agli addetti ai lavori, tanto che si potrebbe tranquillamente affibbiare a lui il nomignolo che Aristotele attribuiva all'ermetico Eraclito: O' Skoteinòs, ossia 'l'oscuro'.

Nessun commento:

Posta un commento