mercoledì 6 agosto 2014

Amor Fati


A volte nella vita, come i marinai, siamo in balia delle onde.
(Tweet del 05/08/2014)

E' capitato a tutti nella vita, a volte, di attraversare un momento particolarmente difficile, di non sapere cosa fare, o a chi chiedere aiuto e conforto. In quei momenti realizziamo, forse per la prima volta a noi stessi, che non abbiamo il controllo totale della nostra vita, che qualcosa sfugge al nostro controllo, per quanto ci sforziamo di mantenere salde le redini, e che quindi non siamo assolutamente in grado di prevedere quello che succederà o, che è lo stesso, di impedire che una certa cosa accada a nostro dispetto.
E' in quei momenti che comprendiamo l'esistenza, al di sopra di noi, di forze più grandi di noi, le si voglia chiamare Dio, o Destino, o semplicemente col nome di Vita; forze così potenti, così misteriose e imperscrutabili, davanti alle quali noi non siamo che esseri piccoli e insignificanti, come vermi o insetti schiacciati dal piede di un gigante. E ci sentiamo persi, smarriti, allo sbando: come marinai scampati a un naufragio, in balia delle onde, onde alte e immense che ci circondano come un muro da tutti i lati... 
In situazioni come questa non abbiamo scampo né via di uscita: bisogna abbandonarsi alle onde più forti di noi, come la ginestra di Leopardi di fronte all'avanzare della lava. Resistere, oltre a non avere senso, sarebbe anche folle e stupido; l'unico atteggiamento saggio, al contrario, è accettare la vita e il destino che ci travolge, in un disperato e totale Amor Fati: "Fiat voluntas tua...", "ciò che deve accadere accadrà"...

Nessun commento:

Posta un commento