mercoledì 11 aprile 2012

Del senso della vita

Qual è il senso della vita? Il senso della vita è dare alla vita un senso. E come si dà un senso alla vita? Prefiggendosi uno scopo, una mèta da raggiungere. Una vita senza uno scopo è una vita sprecata. Inutile, presa e gettata nel cesso.
Come è triste svegliarsi la mattina e non aver niente da fare! Trovarsi di fronte a un giorno come tanti, come è stato ieri, e come sarà domani! Non si ha voglia nemmeno di scendere dal letto, e si vive la giornata nell’attesa della sera per poter ritornare sotto le coperte!
Ogni giorno è una perla preziosa, un tesoro più pregiato dell’oro, «di molto oro fino»: l’oro lo metti in cassaforte e là rimane; il giorno, una volta passato, non torna più ed è perduto per sempre. Ogni istante, ogni singolo secondo può portare un dono, regalare una sorpresa; e chi lo spreca è un ladro e un fannullone. 
E' da fannulloni oziare tutto il giorno sul piazzale della stazione o al tavolino di un bar, non aspettando nulla, non chiedendo nulla alla giornata e alla vita, se non che il tempo passi il più in fretta possibile e finisca nel nulla! In realtà non si ammazza il tempo, si ammazza se stessi senza nemmeno rendersene conto! Poveri sciocchi!
Svegliatevi, o fannulloni! Quante cose si possono fare in una giornata! Lavorate, zappate la terra, rompetevi la schiena col sudore della fronte, purché facciate qualche cosa!

Felice e benedetto
chi arrivata la notte
si schianta sul suo letto,
la schiena e le ossa rotte
dopo un giorno di fatica e sudore,
e, pur stanco e abbattuto,
potrà dire: «Ho vissuto!»

Scegli il tuo obbiettivo, la tua mèta, il tuo sogno da realizzare, il tuo futuro, e sacrifica ogni secondo della tua vita per realizzarlo!
Acquistare l’automobile più potente, comprare l’ultimo modello di I-Phone, costruire una villa con la piscina non è un obiettivo degno della vita: non sono cose che riguardano anche lo spirito! E chi si affanna per soddisfare solo il corpo, farà la fine del corpo! Sarai una bestia che guida una Ferrari o che sguazza in una vasca come un ippopotamo!
Considera anche questo: è un falso obbiettivo se è un qualcosa di auto-referenziale, che riguarda solo te stesso. Un’automobile più potente a te non serve, ma forse un modello più grande può essere utile se hai famiglia. 
Considera anche questo: l'obiettivo da raggiungere, la meta a cui tendere con tutte le proprie forze, non può essere qualcosa di superfluo. Lìberati dal superfluo e da ciò che non è strettamente necessario! Un cellulare è fatto per telefonare, non per scattare fotografie! Per questo c'è la macchina fotografica! Non è necessario un pitale d'oro per raccogliere la merda, ed è inutile avere trenta paia di scarpe per due piedi soli!

Nessun commento:

Posta un commento